COSA FARE IN CASO DI SINISTRO?

Ecco cosa fare in caso di incidente:

  • Compilare il modulo CID (costatazione amichevole).
  • Consegnare il CID al vostro Agente.

Portare la vettura in carrozzeria, ci occuperemo noi di contattare il perito e insieme concorderanno le ore necessarie alla riparazione. Dopo aver riparato la vettura e definito l’importo, compileranno insieme e firmeranno il modulo di accordo conservativo.

Ritirare la vostra vettura riparata e decidere se pagare il carrozziere ed andare ad incassare l’assegno presso l’Assicurazione oppure senza pagare nulla, firmare il modulo “Accordo Conservativo”, autorizzando il vostro Carrozziere
ad incassare la somma.

Prima di far riparare la Vostra auto tenete presente che tra gli investimenti che avete il piacere di fare la vostra auto occupa un posto preminente. È importante preservare il suo valore e la vostra sicurezza facendola riparare in modo È un azzardo stupido guidare un’auto che potrebbe essere insicura a seguito di un incidente; nulla può giustificare l’abbassamento dello standard di sicurezza garantito dal Costruttore.

Scegliete sempre un’Azienda di autoriparazione ben attrezzata e con personale qualificato per ogni ciclo di riparazione completo.

Chiedete sempre l’impiego di ricambi originali e/o omologati e il rilascio della garanzia sulle riparazioni effettuate.

Lasciatevi aiutare dal vostro riparatore nella valutazione e nella trattativa per il rimborso dalla compagnia di assicurazione, questo porta a risultati migliori.

Per la denuncia:

  • utilizzare il Modulo Blu (Constatazione amichevole d’incidente) CID, unico modello di denuncia riconosciuto ufficialmente dalla legge (art. 5 Legge 39/77);
  • raccogliere le generalità di eventuali testimoni, di eventuali feriti, e di coloro che sono rimasti coinvolti nell’incidente;
  • segnalare gli eventuali interventi da parte delle Autorità (Carabinieri, Polizia, ecc.) precisando le contravvenzioni elevate;
  • indicare il luogo dove sia possibile accertare i danni subiti dal veicolo;
  • inviare alla vostra Compagnia d’Assicurazione le eventuali successive richieste dei danneggiati e i documenti delle Autorità.

La denuncia va fatta entro tre giorni (art. 1913 C.C.). Se possibile é meglio anticipare. Per la denuncia utilizzare il Modulo Blu e compilarlo in tutte le sue parti.

Il Perito determina il costo di una riparazione rapportando due fattori:

  • Il tempo necessario all’intervento, che per la maggior parte dei casi è codificato e quantificato in ore lavorative con il tempario ANIA delle assicurazioni.
  • Il costo orario della manodopera che, secondo l’accordo ANIA prevede tariffe diverse che variano da Carrozzeria a Carrozzeria. Tali differenze esistono perché le Compagnie hanno diviso le Carrozzerie in base alla loro capacità tecnologica, ovvero per la loro dimensione, per il numero degli addetti, la superficie occupata, le attrezzature impiegate, la qualità ed il costo dei prodotti usati per le riparazioni, e gli investimenti effettuati.

Tutto ciò fa comprendere che il costo di una riparazione varia a seconda della Carrozzeria che la effettua. Per ottenere un più rapido risarcimento dei danni é consigliabile:

  • presentare la denuncia in modo tempestivo;
  • fornire una descrizione dettagliata e completa del sinistro;
  • allegare tutti i documenti fiscali, giudiziari e medici;
  • indicare sempre il luogo in cui sia possibile accertare i danni subiti dal veicolo;
  • utilizzare il Modulo Blu CID.
  • Scrivere una raccomandata r.r. di richiesta di risarcimento danni alla compagnia che deve pagare, poiché solo dalla data della suddetta la compagnia di assicurazione, per legge, deve pagarvi entro 60 giorni,nel caso di soli danni materiali e/o lesioni alle persone guarite entro 40 giorni dal sinistro (che non comportino invalidità permanenti),oppure nel caso di soli danni materiali, con il modulo blu firmato da entrambi i conducenti, entro 30
    giorni dalla ricezione della raccomandata.

CONSIGLI PER NON ROVINARE LA VERNICE

Il primo consiglio è quello di acquistare l’auto con vernice a doppio strato, sia che scegliate la vernice pastello che metallizzata. Da evitare sono le vernici pastello MONO STRATO molto più delicate e molto più predisposte a rimanere macchiate in maniera permanente dai vari agenti descritti qui di seguito.

È assolutamente sconsigliato parcheggiare l’auto sotto gli alberi. Una contaminazione da resina per essere rimossa può costare, si rende necessaria in alcuni casi la lucidatura completa della carrozzeria e non sempre si riesce a ripristinare il giusto stato del film di vernice, perché alcune volte la resina si ingloba nella vernice che la assorbe nel suo interno fino al
fondo. Quindi ATTENZIONE!!!

Durante la stagione estiva e dopo un lungo viaggio, quando sono presenti i moscerini, devono essere rimossi velocemente perché altrimenti macchiano in maniera indelebile l’auto. Non basta lavarla soltanto perché il sapone non sempre riesce ad eliminare le tracce dei moscerini, occorre prima di lavare la vettura usare un apposito prodotto che è l’unico a favorirne il distacco .

Non illudetevi che la pioggia possa lavarvi la macchina. Anzi l’acqua piovana con la sua acidità opacizza la vernice dell’auto. Lavate regolarmente l’auto presso un lavaggio manuale è questo il metodo migliore per mantenerla bella nel lungo periodo.

Gli escrementi di volatili DEVONO essere rimossi prima possibile dalla carrozzeria dell’auto, usando una spugna fortemente imbevuta di acqua senza sfregare troppo e se necessario usare un sapone leggero, altrimenti macchiano la vernice della carrozzeria in maniera indelebile, rendendo necessaria la riverniciatura dell’intera parte macchiata.